facebook-ftwitterinstagramtelegram-planepinterest-p

Guerra alla cellulite: Creme e trattamenti che funzionano davvero

Il countdown alla prova costume è ufficialmente iniziato e non importa quanta palestra e quanta dieta abbiamo fatto… la cellulite è ancora lì! Ci sfida e addirittura aumenta con i primi caldi guadagnandosi il premio come la più fastidiosa compagna della nostra vita. Chi mi segue sui social sa che ormai ho dichiarato guerra e anche per l’estate 2018 l’obiettivo è abbatterla! Come riuscirci? Ci sono alleati? Cosa mangiare? Vi porto in questo piccolo editoriale con me alla scoperta di tutte le novità.

Ho fatto da cavia, ho bevuto tisane che odoravano di piedi, ho subito aghi e iniezioni, ho mangiato persino il torsolo dell’ananas e i finocchi (e tutti sanno quanto io detesti i finocchi bolliti) ma sono arrivata alla conclusione dell’editoriale “Guerra alla cellulite”. Ho perso tantissimi soldi e anche un po’ di cellulite immolandomi per voi perché possiate evitare tisane puzzolenti e passare a coccole che funzionano davvero.
NB – i prodotti che consiglio non funzionano se poi vi scofanate il barattolo di nutella e state sdraiate sul divano

CELLULITE: Perché proprio a me?

La cellulite è democratica, non guarda in faccia la taglia della persona ma colpisce indistintamente magre e sovrappeso, sportive e non, giovani e meno giovani ma soprattutto ricche e povere. Quali sono le cause della cellulite?

La cellulite è una patologia, non si tratta infatti solo di un inestetismo estetico che regala un effetto buccia d’arancia ma è una vera e propria infiammazione dei tessuti sottocutanei e nonostante tutte cerchiamo di correre al riparo con interventi superficiali la verità è che la cellulite ha origine più profonde nel derma tra cellule adipose e il microcircolo sanguigno e linfatico.

Alla base delle cause della cellulite troviamo stress, alimentazione scorretta e pigrizia ma anche il fumo e purtroppo una predisposizione genetica. Ad aggiungersi troviamo gli sbalzi ormonali, come se non bastassero il cattivo umore e il dolore mensile!

CELLULITE E ALIMENTAZIONE: cosa mi hanno consigliato

Soffro di ritenzione idrica e cellulite dunque sto cercando aiuti su tutti i fronti. Il principale nemico da abbattere è il sale, questo minerale infatti riesce anche in piccole quantitù ad essere il responsabile della ritenzione idrica. Oltre a limitarlo nell’aggiunta al cibo fate attenzione anche ia cibi già preparati e confezionati e agli insaccati.

Tra gli alimenti consigliati invece abbiamo diverse scelte che ci aiutano a drenare e quindi a combattere la cellulite: l’ananas, le zucchine, i broccoli e il finocchio sono ottimi aliemnti da tenere a portata di mano e con cui preparare contorni o merende a basso contenuto di sale  soprattutto in grado di aiutare il corpo a drenare.

CELLULITE TRATTAMENTI VALIDI

Li ho provati tutti! Davvero, non sto scherzando e tra le migliori proposte che posso segnalarvi c’è quello di alternare linfodrenaggio manuale a quello meccanico con pressoterapia. Ogni anno mi reco dall’estetista di fiducia che realizza per me un piano personalizzato, per questa stagione estiva abbiamo scelto di alternare massaggi linfodrenanti a specifici per le gambe unendoli poi alla pressoterapia. Una seduta a settimana di circa 45 minuti mi sta permettendo di ottenere un polpaccio più sgonfio e meno dolorante, il mio problema principale è l’accumulo all’altezza delle caviglie e me lo sta risolvendo ma sto notando anche se solo dopo 3 sedute un miglioramento nella cellulite.

Ho provato anche diverse sedute di carbossiterapia: effettuato presso uno studio medico lo scorso anno ho avuto un ottimo risultato, questo anno invece il mio corpo sembra non voler collaborare e ho quindi lasciato perdere a causa del prezzo decisamente più alto e dei risultati che sembravano ritardare l’arrivo.

CELLULITE A CASA: CREME CHE VI CONSIGLIO

Leader indiscussa della mia lotta alla cellulite è Somatoline: la linea 7 notti non può mai mancare nei miei trattamenti urto e nonostante molti siano scettici posso assicurarvi che con costanza e impegno grazie anche ad un massaggio fatto durante l’applicazione i risultati si vedono davvero. Ovviamente non aspettatevi il miracolo ma se mangiate bene e fate sport anche un massaggio quotidiano dopo al doccia può davvero aiutarvi.

Oltre alla crema venduta in farmacia in nostro aiuto arriva anche L’Estetista Cinica, diventata ormai famosa sui social grazie al suo sarcasmo ma anche alla sua linea di prodotti efficaci. Tra le ultime novità vi suggerisco Slim-Me Bende per compattare gli inestetismi della cellulite.  Questo prodotto ha lo scopo di drenare i liquidi di ristagno e diminuire i centimetri nei punti critici, si presenta con un bendaggio in versione monuso impregnate di una formula a base di Sali naturali con azione drenante e abbinati troverete anche consigli alimentari elaborati dalla Dottoressa Sara Olivieri dietista e nutrizionista, infine troverete anche un piano di allenamento realizzato dalla personal trainer Federica Accio che in soli 5 minuti al giorno ci aiuterà a stimolare la microcircolazione.

CELLULITE BYE BYE: DRENATI CHE CONSIGLIO

Anche per quanto riguarda i drenanti ne ho provati davvero di ogni ma vi consiglio un paio dei migliori a cui mi sono affidata:

  • Lynfase di Aboca – consigliato dal mio farmacista di fiducia che mi ha vista disperata per un gonfiore notevole tra caviglie e polpacci. Si tratta di una confezione con delle boccettine da diluire in un abbondante bicchiere d’acqua al giorno e che al suo interno contiene tarassaco, verga d’oro e Ortosiphon studiati per migliorare il benessere linfatico e venoso.
  • Fluicir Naturhouse – chi mi segue sa che la mia perdita di peso la devo a Barbara Gatti nutrizionista del centro Naturhouse di Pavia e tra i prodotti che ho più amato c’è sicuramente il Fluicir. Una vera manna dal cielo soprattutto in estate, la confezione con i flaconcini è perfetta sia da diluire i acqua che da prendere con un semplice bicchiere. Contiene vite rossa, mirtillo e limone ed è studiato per migliorare microcircolazione e ridurre la ritenzione idrica.
Di
Tags: