facebook-ftwitterinstagramtelegram-planepinterest-p

Mi manca ma è giusto così.

“tutto e subito, altrimenti nulla” è sempre stato il mio motto finché non ho iniziato una relazione a distanza. È quasi un anno e dovrei dire che ormai sono abituata a pendolare su e giù per l’Italia chiudendo tutto l’amore che ho in un piccolo bagaglio a mano ma soprattutto dovrei essermi abituata ai saluti, agli abbracci in stazione e agli arrivederci.

Invece, complice un po’ anche il mio segno zodiacale, ho la condanna di vivere le attese con una vena melodrammatica che se ascoltaste Carmen Consoli, Tiziano Ferro e Laura Pausini riuniti in un bar sembrerebbero ottimisti.

Chi mi conosce sa ormai che il lunedì sono assolutamente intrattabile, arrivo a chiedere di non parlarmi perché desidero che le ultime parole sentite siano le sue, d’altro canto il giovedì inizio ad avere un entusiasmo incontrollabile non vedendo l’ora di potermi perdere in quell’abbraccio.

Ci sono sere in cui la nostalgia si fa più forte e vorrei che l’alta velocità fosse sostituita dal teletrasporto” così indosso la felpa col suo profumo che custodisco gelosamente sotto il cuscino e conto i giorni che mi separano dalle sue braccia ma senza perdere il sorriso.

Pablo Neruda diceva  “È proibito sentire la mancanza di qualcuno senza gioire” e così ho imparato a sentire la mancanza ma anche a gestirla, ho imparato a godermi molto di più i momenti insieme, ho capito quanto sia importante non far subentrare mai la routine in un rapporto sentendo speciale anche una semplice serata davanti alla TV.

IMPARATE A SENTIRE LA MANCANZA

Soprattutto chi non ha una relazione a distanza dovrebbe imparare a capire l’importanza del sentire la mancanza di qualcuno, comprendere quanto siano fondamentali le attese e gli attimi sospesi ma soprattutto gli spazi personali.

A volte mi fermo a guardare relazioni quotidiane di amici e noto la mancanza di spinta, mi sembra che tutto diventi piatto e senza la voglia di fare, subentrano la noia e la routine e quasi sembra che le relazioni procedano in modo automatico.

Ecco, queste mie serate sola mi hanno fatto capire che ne cercherò ancora, anche se o quando saremo più vicini perché voglio continuare a sentire la sua mancanza, voglio avere voglia di vederlo, voglio che nessuno dei due sia dato per scontato e voglio che anche lui senta la mia mancanza senza sentirsi mai soffocato o privato dei suoi momenti.

 

Di
Tags: