facebook-ftwitterinstagramtelegram-planepinterest-p

Oasi di Sant’Alessio: un’idea per una gita in primavera

A meno di un’ora da Milano e a una decina di minuti dal centro di Pavia si può raggiungere l’Oasi di Sant’Alessio, ampia area naturale ricavata all’interno del Castello del piccolo paesino e solitamente meta di gite fuori porta da parte di famiglie. Per una volta vorrei darvi un punto di vista diverso: non ho figli ma con il mio ragazzo abbiamo trascorso un piacevole pomeriggio immersi nella natura, a due passi dalla città e con un biglietto dal costo davvero esiguo. 

OASI DI SANT’ALESSIO: GITA IN PRIMAVERA


Anche questa volta specifico che non sono stata sponsorizzata dalla struttura, ho scelto di trascorrere un pomeriggio qui dopo aver consultato diversi siti web e aver valutato alternative raggiungibili in poco tempo e che mi permettessero di staccare la spina dal caos e dal traffico.

Dieci ettari di parco in cui potrete passeggiare in totale sicurezza a contatto con la natura e dove gli animali vivono in ambienti protetti ma che non danno affatto l’apparenza di una gabbia, questo vi permetterà di osservarli con stupore e nel loro ambiente tipico senza vederli snaturati come invece capita spesso in zoo e altre strutture.

A stupirmi è che per la prima volta ad essere “in gabbia” è il visitatore che ha la possibilità di seguire due percorsi attraverso un reticolo che ci nasconde e ci permette di spiare la natura selvaggia senza disturbare gli ospiti. Unica regola: niente trambusto, siate silenziosi per rispettare gli animali intorno a voi.

Se ad attirare l’attenzione di molti è la zona tropicale con apposite serre a me ha colpito maggiormente la parte europea e italiana dove si trovano specie rare e a rischio di estinzione. Non poteva mancare il romantico giardino delle farfalle, visitabile da giugno a settembre dove potete osservare tantissime specie nostrane.

PERCORSI OASI DI SANT’ALESSIO


Appena entrati veniamo catapultati in un’oasi naturale dove il silenzio e la natura ci coinvolgono da subito, è possibile scegliere tra due percorsi ma vi consiglio di prendervi tempo e farli entrambi: l’azzurro vi porta a spasso tra i fiumi e i boschi europei mentre quello giallo vi fa volare in Amazzonia.

Tra i percorsi più belli troviamo il tunnel subacqueo che ci permette di vedere il sistema degli stagni ma anche lo schermo a specchio che ci svela i comportamenti naturali dei numerosi Martin pescatori. Sant’Alessio svolge anche attività di ripopolamento con successiva immissione in natura di specie quali i falchi pellegrini, i fenicotteri e le cicogne.

OASI DI SANT’ALESSIO FARFALLE


Da metà aprile è il momento migliore per visitare l’oasi che con la sua serra di farfalle e colibrì vi lascerà a bocca aperta; provenienti dalla nostra zona ma anche dalla Costa Rica e persino dall’Australia oltre centinaia di specie di farfalle vi conquisteranno con i colori vivaci. La voliera dell’oasi è l’unico luogo in cui senza un clima tropicale è possibile assistere all’intero ciclo riproduttivo delle farfalle ospitate, a fare compagnia a questi coloratissimi esemplari troviamo simpatici colibrì che volano di fiore in fiore alla ricerca di nettare.

OASI DI SANT’ALESSIO VOLI DEI RAPACI


Tra i servizi compresi nel biglietto in alta stagione troviamo la dimostrazione dei voli dei rapaci, in circa un’ora lo staff preparato vi mostrerà le tecniche di volo e di caccia di numerosi e splendidi esemplari quali falchi, gufi e poiane. Non si tratta di addestramento o spettacolo ma di natura degli animali che ci concedono il privilegio di essere osservati da vicino. Lo scorso anno gli orari per assistere erano alle 15 del sabato e della domenica.

OASI DI SANT’ALESSIO ORARI E PREZZI


Il costo del biglietto di ingresso è di 14 euro per gli adulti e di 11 euro per i bimbi fino ai 12 anni. Vi consiglio di dare un’occhiata alla tabella degli orari del parco direttamente sul sito ufficiale ma vi consiglio la visita a partire dalla primavera o in estate quando il clima è sicuramente più favorevole e potete assistere davvero a tutta la fauna e flora ospitata nell’Oasi.

OASI DI SANT’ALESSIO COME ARRIVARE


Sono un vero disastro a dare indicazioni precise perciò vi dico come prima cosa procuratevi un navigatore e inserite questo indirizzo: Sant’Alessio con Vialone Via Cadorna 2. Nella via troverete parcheggio gratuito, fate solo attenzione a non bloccare i cancelli dei residenti perché in quel caso potreste incorrere (giustamente!) nella rimozione forzata.

Di
Tags: , , ,