facebook-ftwitterinstagramtelegram-planepinterest-p

Vacanze Pavesi by I Viaggi di Tels in sella ad una Vespa

Un mondo intero da scoprire in sella ad una Vespa 125 Primavera? Si può (e si dovrebbe provare tutti almeno una volta) grazie a Vacanze Pavesi  by  I Viaggi di Tels , nata in collaborazione con Il Girasole di Travacò questa partnership particolare, allegra e senza tempo corre il rischio di diventare un must tra quanti amano i viaggi, le scoperte di nuove città e i racconti a metà tra lo storico e la leggenda. Nata per far scoprire le bellezze Pavesi e i dintorni ricchi di storia, cultura e leggende, è divertente e golosa sotto molti punti di vista.vacanze pavesi by i viaggi di tels cofanetto regalo natale

È nato tutto quasi per caso, grazie alle chiacchiere tra amici (grazie Carlo), è così che ho scoperto Serena Ragni proprietaria del Girasole di Travacò e attraverso lei ho scoperto  Vacanze Pavesi by I Viaggi di Tels . Scoprire che si può viaggiare in città accompagnati da una guida che non solo sa mirabilmente intrattenere con il canto ma è anche un ottimo scrittore (il nostro accompagnatore e guida era niente meno che Ivan Fowler, scrittore di ’’Edwuard, il mistero del re di Auramala ‘’) mi ha messo le ali ai piedi e ho organizzato al volo!vacanze pavesi by i viaggi di tels

Divertirsi e scoprire la città è un progetto che sta prendendo sempre più piede, grazie alla collaborazione del Girasole con I Viaggi di Tels è nata Vacanze Pavesi, 4 percorsi in colori differenti tutti in sella ad una Vespa e tutti preparati per far scoprire il territorio pavese e dell’oltrepo,  accompagnati non solo da una guida eccezionale, ma anche da un cestino da picnic rifornito di leccornie a km 0 che farà leccare i baffi anche ai più riottosi, provare per credere!il girasole di travaco vacanze pavesi by i viaggi di tels

Ho scelto Pavia e la Vespa blu; la città ha una storicità importante, i personaggi storici illustri che l’hanno vissuta e in cui hanno vissuto, sono tanti e tra questi figurano: Carlo Magno, Alessandro Volta, Leonardo da Vinci, Edoardo II, Ugo Foscolo  Albert Einstein. A raccontarci le loro gesta e le traversie la narrazione coinvolgente di Ivan Fowler, mentre facevamo tappa tra Borgo Ticino e il fiume Ticino (sapevate che Pavia era considerata come porto? E potete immaginare la flotta viscontea mentre ormeggia lungo il fiume?). Ticino che unisce, Ticino che divide con un Ponte Coperto e la sua Lavandaia muta testimone e protagonista di leggende.picnic il girasole di travaco vacanze pavesi by i viaggi di tels

Via dal Borgo Ticino ci dirigiamo costeggiando Ticino e il Naviglio Pavese verso una fabbrica che è stata di proprietà della famiglia Einstein, scopro che Albert non era propriamente uno studente modello e che una giovanissima Ernestina Marangoni ebbe con lui una dolcissima amicizia, chissà se sfociò in amore 🙂 ma a parte le questioni di cuore, nella fabbrica si producevano grazie all’energia dell’acqua a cascata e  ad un sistema di chiuse create da Leonardo, lampade ad arco e dinamo.ponte coperto duomo ticino vacanze pavesi by i viaggi di tels

Dal Ticino ci spostiamo in uno dei più bei posti di Pavia: l’Università, e qui il racconto di Volta e del suo laboratorio, ancora visitabile, è parte importante di un percorso che ci porta a scoprire il vecchio ospedale e Leonardo e i suoi progetti. Passeggiando tra i cortili dell’Università non potete assolutamente non visitare il cortile delle Magnolie e non potete non soffermarvi accanto ad un pozzo dei desideri molto, molto particolare, sì sappiatelo: si chiama ‘’il pozzo dei desideri al contrario’’ e ogni desiderio verrà esaudito esattamente al suo opposto, fate attenzione a ciò che desiderate insomma.torri università pavia vacanze pavesi by i viaggi di tels

Di leggenda in leggenda, di racconto storico in racconto storico, uno stop al Castello Visconteo è d’obbligo ma giusto il tempo di alcune fotografie e dei racconti su ‘’Pavia città delle 100 torri’’, ad oggi ne sono rimaste solo 67 e tre di queste torri sono proprio accanto all’Università (una leggenda narra di una strega che ancora vivrebbe in una di esse).vacanze pavesi i viaggi di tels castello visconteo pavia

Si riparte, direzione Cascina Santa Sofia verso la Chiesa Santa Sofia che ha una leggenda davvero importante: pare che a costruirla con le proprie mani sia stato nientemeno che Carlo Magno, sorge sulla riva sinistra del Ticino ed è un piccolo gioiello che vi consiglio vivamente di scoprire. Tra storia e leggenda sempre da quella riva, pare che Leonardo provò a volare, che ci sia riuscito o meno non ci è dato saperlo ma… 😉vacanze pavesi by i viaggi di tels vespa 125 primavera

A viaggiare vien appetito, ed è così che scegliamo di fermarci per un picnic proprio a Santa Sofia, con vista sul Ticino e con il cestino amorevolmente preparato da Serena Ragni, con i prodotti dei produttori locali, rigorosamente a km 0, pane bianco, ai semi, integrale che viene imbottito dal Salame di Varzi dalla pancetta della Confraternita della pancetta salumificio Daturi e poi formaggi con cui intingere il mirabile miele di Lavanda e castagne o una gelatina di gocce di aceto balsamico che ha vinto due stelle Bellavita Varsavia, verdure in quantità tra cui zucca e zucchine sott’olio oppure i brasadè (ciambelle della tradizione locale che la storia vuole fossero inizialmente degli anelli nuziali) una torta di mandorle che a ripensarci corro a comprarla e poi frutta secca e mele, rosse deliziose, succose e bio. Il tutto annaffiato dal vino dei fratelli Agnes e per finire, tea e caffè (quest’ultimo viene da lontano, si chiama Munno mukabì e significa ‘’amico presente nel momento del bisogno’’). Ve l’ho detto che il tutto è stato abilmente preparato e accompagnato dal canto meraviglioso di Ivan Fowler?il girasole di travacò siccomario vacanze pavesi by i viaggi di tels libri

Si riparte, sazi di storia, di luoghi, di bel canto, di ottimi cibi e bevande e si torna al Girasole di Travacò,un ultimo caffè, quattro chiacchiere per scoprire questo negozio di alimentari che è anche un punto fermo per la gente del luogo, dove assaggiare ottimi caffè, brioches ma dove la spesa è ancora ‘’come una volta’’ non ho resistito e ho fatto incetta di prodotti locali a km 0 tra cui il pesto di zucca, i torcetti, i brasadè e la pancetta.  Sono pronta per ritornare a casa, non senza essere più ricca emotivamente e con il pensiero rivolto alla prossima avventura, in Vespa naturalmente con Vacanze Pavesi by  I Viaggi di Tels! E dulcis in fundo, lo sapete che potrebbe essere anche un’ottima idea regalo di Natale? Dalla seconda settimana di novembre sarà possibile acquistare una deliziosa scatola di latta  che conterrà un voucher  Vacanze Pavesi  by I Viaggi di Tels per Vespa e cestino per due (sarà possibile scegliere la versione classica o vegetariana) più una deliziosa tavoletta di cioccolata. Un’ottima idea regalo Natale 2017 da far trovare sotto l’Albero.

 

 

 

Di
Tags: , , , ,