Villa Corniole il vino è roba (forte) da donne!

Inizia nella Val di Cembra la storia della cantina e dei vini di Villa Corniole. Inizia da generazioni  antiche di viticoltori che hanno usato impegno, pazienza, forza, costanza e passione modellando esattamente con le loro mani il paesaggio della Val di Cembra così come lo conosciamo oggi: suggestivo, profondo, rurale e pregno di storia oltre che di ottimi vini.le donne di Villa Corniole

È Maddalena Nardin a raccontarmi con voce emozionata, parte della storia di famiglia e posso solo lasciarla raccontare assaporando con lei ogni attimo e ogni acino di gloriosi grappoli che sono diventati gli altrettanto gloriosi vini di oggi. Mi racconta di come,  in questa valle così ‘’estrema’’ Villa Corniole produce i suoi vini bianchi estremi Müller Thurgau in primis, che è anche il vino simbolo della Val di Cembra, mi racconta dello  Chardonnay, del Gewürztraminer e dello Spumante Trento Doc Blanc de Blancs.Villa Corniole Salísa

Non so ancora se sono più assetata di notizie o di questi vini così magistralmente descritti (lo scoprirò solo più tardi durante la cena al ristorante Il Parco al Grand Hotel Terme di Comano davanti ai piatti dello chef Christian Venturini, ve ne ho parlato QUI).  Maddalena Nardin mi parla di uno degli ultimi vini, il Salísa e capisco mentre racconta l’orgoglio di questa giovane e forte donna con un cuore grande e con altrettanta passione:  il Salísa è ottenuto da uve Chardonnay della Valle di Cembra, coltivate su un  terreno fortemente calcareo a 500 metri di altitudine alle pendici del Monte Corona.kròz villa corniole

Il profumo intenso, il colore dorato, le note fruttate e floreali il gusto leggermente sapido lo rendono particolarmente aggraziato ma deciso.  Mi racconta del nome: Salísa , acronimo delle iniziali delle figlie: Sara, Linda e Sabina e non posso non innamorarmi perdutamente di tutta la storia! Le figlie di Maddalena e Onorio Pellegrini  partecipano attivamente all’attività di famiglia e in questo modo saranno omaggiate per sempre, un modo delicato e perpetuo che nei secoli porterà alto il nome di famiglia.pinot grigio ramato petramonti villa corniole

Non solo Salísa , ovviamente, ogni vino di Villa Corniole vi stupirà per la particolarità e l’unicità del prodotto. Equilibrio e raffinatezza la fanno da padroni e una visita alla cantina scavata nella roccia sorprenderà sicuramente!  Troverete moltissime altre info al sito ufficiale che vi consiglio caldamente di scoprire.